Primo caso di guarigione di una neonata sieropositiva per l'HIV



Dagli Stati Uniti d'America viene segnalato il primo caso di una bambina nata da madre sieropositiva per l'HIV e completamente guarita dai trattamenti medici.
Sono stati utilizzati gli stessi medicinali che risultano efficaci nel rallentare la malattia nell'adulto, con la variante di un inizio di trattamento molto precoce.
La bambina, nata in Mississipi, è stata curata a partire dalla seconda giornata di vita (30 ore dopo la nascita) prima ancora che il test risultasse positivo. Le terapie sono state somministrate per 18 mesi: il test, divenuto negativo dopo il primo mese, è rimasto tale a tutti i successivi controlli e permane ancora negativo dopo la sospensione dei trattamenti.
Si ritiene quindi che la piccola sia guarita e ciò deporrebbe per una migliore probabilità di successo del trattamento nei nati da madre sieropositiva, con la utilizzazione di un protocollo che preveda un intervento precoce, senza la necessità dei tempi di attesa fino ad ora consigliati.
Non è lecito al momento trarre già conclusioni, ma si attendono conferme da successive sperimentazioni  e verifiche.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco, il parcheggio al porto: la protesta viaggia sui social

Torre Del Greco, criticità rifiuti: la risposta dell'Amministrazione

Torre Del Greco: dove si svolgerà la manifestazione commemorativa del 4 Novembre

L'Italia non è un paese per giovani: lavorano solo i vecchi

L'egemonia del Lombardo-Veneto: domani il referendum