Renzi propone un nono punto per Bersani


"Se Bersani agli otto punti aggiungesse l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti non farebbe alcun atto di demagogia, ma di serietà"
 Così Matteo Renzi, intervistato da Fabio Fazio per "Che tempo fa".

 Bersani, invece, non ha ritenuto, né ritiene di dover mettere in discussione il sostegno pubblico dei partiti perché  senza di esso "la politica la fanno solo gli ottimati e i miliardari".

Renzi si dice pessimista rispetto alle possibilità di successo del governo che verrà costituito ed "allergico" ai partiti tradizionali. In caso di fallimento del tentativo di Bersani bisognerà tornare alle urne.

Rispetto al rapporto con il M5S il sindaco fiorentino è contrario alle politiche di persuasione mirate a guadagnare il consenso di singoli parlamentari, etichettate come forme di "scilipotismo" che sarebbe il "cambiare casacca" essendo questo un comportamento criticato dalla sinistra in passato, quando è stato messo in atto da altri.
Renzi, inoltre ha smentito qualsiasi ipotesi (circolata dopo il suo incontro col capo del governo uscente) circa la possibilità di creare un partito con Mario Monti.

Ci saranno le primarie del centrosinistra anche in caso di voto anticipato .

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco, il parcheggio al porto: la protesta viaggia sui social

Torre Del Greco, criticità rifiuti: la risposta dell'Amministrazione

Torre Del Greco: dove si svolgerà la manifestazione commemorativa del 4 Novembre

L'Italia non è un paese per giovani: lavorano solo i vecchi

L'egemonia del Lombardo-Veneto: domani il referendum