Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Tutto in una notte (racconto)

Guardava il cielo color pece, fantasticandolo come un fiore carnoso dai petali neri e granelli di pollini d'argento, schiusosi lentamente sulla frescura al calar del sole, fino a coprire interamente la volta celeste. Poteva percepirne il respiro umido come un sordo brusio cadenzato, sincrono alla vibrazione della sabbia brillante cosparsa sui petali. Tenendo fisso lo sguardo, l'oscillazione era chiaramente percepibile. A tratti un puntino sembrava staccarsi in fuga e sparire velocemente inghiottito da un sospiro più pesante, nella selva indistinta dei petali. Qualche screziatura sfumata, come una venatura vitale e pulsante si armonizzava a quel respiro capace di rapire anche il suo stesso fiato, così piccolo e sperduto alla finestra. Per un attimo se ne sentì ingoiata:  - e se fosse un fiore carnivoro? - Questo pensiero si formulò nella sua mente senza che lei lo volesse, quasi disegnando le parole come immagini e suggestioni tali da farla trasalire all'improvviso. La sua f…

Ultimi post

Torre Del Greco: isole ecologiche al collasso

Tornano balneabili i lidi di Torre Del Greco: lo strano caso dell'alga tropicale

Gli italiani non sono razzisti, ma

Torre Del Greco: divieto di balneazione al lido Incantesimo

La luna rossa del 27 luglio

Litorale di Torre Del Greco: tutto balneabile

Il passato (racconto)

La zona d'ombra (Racconto)

Torre Del Greco. Giardinieri del Comune: missing

Soros: l'interprete contemporaneo dell'antica leggenda del complotto giudaico