Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Il razzismo uccide

Mentre le politiche populiste cavalcano il malcontento e la paura della gente coalizzandola ed aizzandola contro gli "stranieri", a Rimini un uomo italiano, aggredisce, massacra di botte, accoltella ed infine investe con l'auto un ragazzo di 25 anni considerato colpevole per il colore della sua pelle. A Londra un esaltato,  probabilmente un cane sciolto, forse affascinato dalla propaganda jihadista, ha ucciso quattro persone: erano passanti qualsiasi, gente colpevole di vivere in un paese occidentale e di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato... 
Anche i terroristi ormai devono limitarsi a suggestionare menti fragili e malate: è l'unico modo per non essere individuati e per evitare che attacchi organizzati vengano scoperti e sventati dai servizi di sicurezza. Non che la cosa sia in sé confortante, perché implica una imprevedibilità realmente pericolosa, ma in compenso sottolinea un aspetto cardine. I mandanti, che rivendichino o meno gli omicidi materialme…

Ultimi post

Bizzozero a chi?

Contro il razzismo: a colori è meglio

La Lega Nord a Torre Del Greco

In nome del padre

La coerenza: un brutto vizio

Il marchio di Caino (poesia)

Reale e virtuale: la vita ed il suo specchio

Fine stagione: utero in saldo

Le tragedie degli altri

Il mare è cieco