Post

In primo piano

La giornata FAI d'autunno: cosa c'è da vedere a Napoli

Immagine
La FAI è una organizzazione che da oltre 40 anni si adopera per la tutela del patrimonio culturale e paesaggistico italiano: proprio oggi, domenica 15 ottobre è la giornata Fai d'autunno. Sono state organizzate per l'occasione una serie di iniziative distribuite su tutto il territorio italiano, in 185 città con 170 itinerari tematici, che avranno mete di rilevanza culturale: palazzi, chiese castelli, alcuni dei quali abitualmente chiusi al pubblico, ma che oggi, in occasione della giornata d'autunno saranno aperti ai visitatori. L'iniziativa ha l'obiettivo di far conoscere al pubblico la ricchezza culturale del nostro territorio e quindi sensibilizzare e coinvolgere tutti nella tutela di questa nostra ricchezza, attraverso una partecipazione che può renderci fieri della nostra identità e della nostra storia.
A Napoli per la giornata Fai d'autunno, sono stati aperti: la Basilica Santuario del Carmine Maggiore la chiesa di San Giovanni a Marela chiesa di Sant'E…

Torre Del Greco: stalker a 19 anni

Immagine
Alcuni quotidiani locali ieri hanno passato la notizia di un ragazzo di soli 19 anni, arrestato  a Torre Del Greco perché aggrediva in strada la fidanzatina o forse la ex fidanzatina appena sedicenne, minacciandola di morte. All'arrivo delle forze dell'ordine il giovane ha cercato di disfarsi di un coltello, che però i militari hanno recuperato insieme poi ad altre armi da taglio e ad una mazza da baseball rinvenuti nella conseguente perquisizione domiciliare. Nessun nome, nessuna coordinata di tempo e luogo: i ragazzi, specialmente la ragazza, ancora minorenne, vanno tutelati ed è giusto così, anche se  un tale riserbo rende di fatto non verificabile la notizia. L'aggressore è stato poi tradotto nel carcere di Poggioreale e la ragazza, liberata dall'incubo, ha confidato alle forze dell'ordine una storia di persecuzioni e maltrattamenti.
Malgrado sotto il profilo giornalistico la notizia sia carente delle abituali coordinate (dove, quando, chi, cosa) nessuno, me com…

Abbracciami (poesia)

Immagine
Questo post è dedicato alla mia amica Patricia e partecipa alla iniziativa della community L'ARTE DELLA POESIAche questo weekend compone i versi per #LAPOESIADELWEEK-END con l'hastag #abbraccio. Poesia è anche incontrarsi, guardarsi, provare insieme e condividere una passione. E possiamo prenderla alla leggera, come dice Patricia, con la semplice quotidianità dei nostri sentimenti, capaci di dischiudere le parole al tepore di una emozione.




ABBRACCIAMI

Stringimi
come se io non potessi
morirne.

Comprimi il petto,
strizza quel cencio
e lascia sgocciolare
le stille di pensieri
torbidi d'angoscia.

Ferma il respiro:
abbracciami,
ascoltami tacere.


La tua strada (poesia)

Immagine
Ciascuno segue la propria strada ed i nostri occhi si attraversano come quelli di viandanti che si incrociano sui sentieri della vita. Ci sono i tempi del coro, quando ci accompagniamo cantando su un percorso condiviso e ci sono i tempi degli addii: quando le strade si separano al bivio... e tuttavia un affetto profondo, un amore lasciano un segno affondato laddove le coscienze sono confuse e non sanno distinguere il proprio essere da chi di sé  ha donato una parte.

LA TUA STRADA

Vibra la terra
ad ogni tuo passo,
un'onda si infrange
e torna.
Alitando nell'aria,
ne accompagna l'eco
in risonanza.

Cadenzato,
pulsa
nel tuo sangue:
ne culla il pensiero
sconosciuto,
germogliato nel ventre.

Audace lo sguardo
dilata l'orizzonte
e si mescola ai cieli
al ritmo del cammino.

Ancora un passo:
reciso il filo.
Battito d'ali adagiato
sul fluire del vento.

Sarà il sole a sorriderti
occhieggiando tra i rami.
Pensieri evaporati
al calare della sera.
Pulsano gli astri
all'unisono

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Immagine
Una passeggiata in Litoranea è  piacevole (o potrebbe esserlo) in ogni stagione, ma se volete fotografare il mare ed il panorama, prendete bene l'inquadratura in modo da tagliare fuori del tutto la spiaggia. Le nostre spiagge purtroppo, specialmente quelle libere, appena terminata la stagione balneare, si trasformano in aree di sversamento di rifiuti di ogni tipo, anzi si riempiono così repentinamente  di immondizia da indurre il sospetto che il problema non sia solo legato alla incuria dell'Ente pubblico preposto alla manutenzione e/o alla inciviltà dei cittadini. 
Eppure le nostre spiagge sono frequentate anche in inverno da gruppi di pescatori, che con lunghe canne tirano la lenza dalla spiaggia al largo, senza contare che con i 27-28 gradi di questo week end, un pensierino per un bagno fuori stagione lo si potrebbe anche fare, ma invece...


A chi spetta dunque la pulizia delle spiagge? Secondo una precisa informativa pubblicata dalla Codacons, l'associazione dei consumato…

Corruzione quotidiana: i dati Istat

Immagine
Per la prima volta l'Istat svolge una indagine sui fenomeni corruttivi in Italia: l'aspetto interessante è che non si tratta di uno studio sui grandi fenomeni corruttivi, quelli di cui parlano i media e che riguardano personaggi politici, istituzioni bancarie e grandi aziende, ma della piccola corruzione quotidiana, quella in cui a ciascuno di noi può capitare di imbattersi e che certamente rappresenta l'humus culturale, il costume sociale sul quale poi prosperano i grandi fenomeni corruttivi, che hanno consumato ed erodono oggi più che mai le risorse del nostro paese.
La piccola corruzione quotidiana durante il biennio 2015/16 ha coinvolto in Italia 1,742 milioni di famiglie: complessivamente il 7,9% di tutte le famiglie sul nostro territorio, che hanno ricevuto richieste di denaro o favori in cambio della erogazione di servizi o agevolazioni. A livello regionale il Lazio è in testa per i fenomeni corruttivi: qui la percentuale arriva al 17,9% mentre la cosa è meno diffusa…

Quel gran pasticcio della cheesecake (ricetta o quasi)

Immagine
Tutti sappiamo che la cheesecake si può fare in tanti modi... e può essere cruda e può essere cotta, ma non alla scapece, almeno non ancora (e menomale). Poi c'è a chi piace in un modo e chi in un altro e voi non sapete mai come prepararla... e ci vuole la gelatina di frutta e poi la colla di pesce, ma il vostro fornitore sotto casa queste cose non ce le ha! Così voi andate al manicomio, non che vi costi chissà quale sforzo: siete da tempo sulla buona strada, ma voi vorreste limitare il danno ed attendere l'età giusta per crearvi l'alibi dell'Alzheimer, tapini voi...lo so! 
E allora partiamo da un presupposto semplice: siccome la cheesecake non è nostrana, ma di importazione e la denominazione è inglese pare chissà quale sciccheria, ma quella è una torta di formaggio, praticamente fatta col formaggio fresco simile alla nostra cassata, che pure può essere o infornata (ed è squisita) oppure con la farcitura di crema di ricotta aggiunta a crudo. Considerate che invece del …