Un tribunale per i vescovi che non denunciano i sacerdoti pedofili

Un tribunale ecclesiastico per giudicare i vescovi che non denunciano: ecco cosa potrebbe servire a rompere il muro di omertà che fino ad oggi ha protetto i sacerdoti che si sono resi responsabili di abusi su minori. La chiesa intende assumersi le sue responsabilità e perseguire per abuso d'ufficio episcopale i vescovi, che, avendone ricevuto segnalazione, piuttosto che denunciare nascondono i casi di pedofilia rendendo se stessi e tutta l'istituzione ecclesiastica connivente con questo genere di reato.

Il papa ha deciso di accogliere la proposta della Commissione per la tutela dei minori e di istituire quindi un tribunale ovvero una sezione giudiziaria per  i responsabili di abusi nella Congregazione della dottrina della fede.
Le Congregazioni dei vescovi, per l'evangelizzazione dei popoli e per le chiese orientali si occuperanno invece di valutare le denunce per abuso d'ufficio episcopale e stabilire se sussistono gli estremi per procedere poi con il giudizio.


Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

L’ombra di Peter Pan

26 giugno: giornata internazionale per le vittime di tortura

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

A proposito di blog