Coccole e dolcezze: cassatina al cioccolato (ricetta)

Buona domenica, cari amici! Oggi si presume voi siate ansiosi di dedicarvi all'arte dei fornelli: per quale motivo dovreste esserlo? Ecco intanto è domenica e quindi avrete un pò di tempo in più a disposizione, poi la vostra famiglia vi sarà grata della vostra amorevole dedizione e voi eserciterete su ciascuno di loro il potere profondo ed avvincente della nutrice, quella creatura soave da cui si dipende per ogni soddisfazione e per la stessa sopravvivenza.
Potreste obiettare voi (sempre a contraddirmi!) che questa non sarebbe una ragione tanto buona, perché di un ruolo così prezioso ed indispensabile saranno in molti a cercare di impadronirsi per acquisirne il completo controllo e per riuscirci potrebbero utilizzare lo stratagemma di tentare di indebolirvi e rendervi insicuri attraverso critiche, svalutazioni, disinteresse ...

Insomma fate sempre la tara quando vi dicono che qualcosa è salato o manca di sale, ma assaggiate: fare la tara significa separare il lordo dal netto, non fare finta che non ci siano le mele e pesi solo il cesto ... scoprirete, se non ne siete già consapevoli, la difficoltà nel tarare onestamente, ma  tutto questo ora poco ci riguarda.
La volete fare la torta? Bene: ci occorrono le uova, la farina, lo zucchero, il lievito, un limone fresco, ricotta, cioccolato fondente, polvere di cacao ed una bustina di panna da montare, infine anche un bicchierino di rhum (ma non approfittatene, sennò poi bruciate tutto!)
Innanzitutto prepariamo il pan di spagna: se usiamo un ruoto di 21 cm. di diametro circa otterremo un tortino più che sufficiente per 4 o 6 persone e dovremo usare 4 uova.
Le uova devono essere fredde di frigo: separiamo i tuorli dagli albumi in due zuppiere diverse, negli albumi metteremo appena un pizzichino di sale, quindi montiamo con la frusta elettrica fino ad ottenere una neve durissima, che appoggeremo qualche minuto in frigo, ora mettiamo 4 cucchiai di zucchero nei tuorli e montiamo a schiuma, versiamo i tuorli montati con lo zucchero negli albumi, mescolando delicatamente in modo che il composto non perda tanto volume.
A questo punto uniamo gradualmente 4 cucchiai colmi di farina setacciata, continuando a mescolare a bassa velocità col frullino elettrico, aggiungiamo un cucchiaino di scorza di limone grattugiata e quindi una bustina di lievito istantaneo in polvere, versiamo nel nostro ruoto di 21 cm. di diametro ben imburrato ed infarinato ed inforniamo in forno preriscaldato a circa 160-180°C per una mezz'oretta.
Nel frattempo prepariamo la crema di ricotta (che è la caratteristica della cassata).
Per un pan di spagna di 4 uova dovrebbero essere sufficienti 250 gr. di ricotta di cestino, versiamoli in una terrina ed uniamo  da 2 a 4 cucchiai di zucchero: attenzione la dose dello zucchero non è obbligatoria, dipende da quanto vi piace dolce la crema, se credete anche voi che virtus in medio est, mettetene 3 cucchiai e smettete di pensarci! mescolate, unite una scorza di limone e lasciate riposare prima fuori dal frigo (intanto che lo zucchero sia completamente sciolto, quindi in frigo.
Prendete un cubetto di cioccolato fondente e grattugiatelo in scaglie.
Non vi dimenticate il pan di spagna nel forno .... intanto mettete sul fuoco un pentolino con mezzo bicchiere d'acqua, due cucchiai di zucchero, una scorza di limone e lasciate bollire finché la scorza di limone sia cotta, aggiungete il bicchierino di rhum e lasciate raffreddare.
Il vostro pan di spagna sarà cotto, fate la prova dello stuzzicadenti e tiratelo fuori dal forno-
Scodellate  quando è ancora solo un pochino tiepido, disponetelo sul suo piatto da portata e tagliatelo nel mezzo, bagnate la metà inferiore con lo sciroppo di rhum, quando a sua volta si sarà raffeddato, mescolate le scaglie di cioccolato nella crema di ricotta (dalla quale avrete asportato la scorza di limone) e quindi spalmate la crema sulla prima metà del dolce. Adagiatevi sopra la seconda metà e bagnate con lo sciroppo anche quella, lasciate riposare in frigo.
Ora dobbiamo pensare alla glassa. La glassa della cassata tradizionalmente si fa con la pasta di mandorle e la frutta candita e invece noi la faremo al cioccolato e la guarniremo con la panna: quindi mettiamo nella ghiacciaia la busta di panna da montare con la terrina e le fruste ed intanto sciogliamo sul fuoco in un pò d'acqua un cucchiaio di zucchero, mezzo cucchiaio di polvere di cacao, un paio di cubetti di cioccolato fondente ed un ccchiaino di burro, otterrete un composto molto denso, nel caso non lo fosse abbastanza aggiungete un cucchiaino di farina, fate sciogliere tutto sul fuoco mescolando. Una volta pronto aspettate che si raffreddi un pò, poi distribuitelo sulla torta, spalmandolo su tutta la superficie: mettete in frigo a raffreddare per bene.
Montate la panna durissima e tenete in frigo anche quella: quando la torta è ben fredda, guarnitela con fiocchi di panna e lasciate il vostro capolavoro in frigo fino al momento di mangiarlo: sta bene col caffé, ma anche con un liquorino ... regolatevi voi :)


Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

L’ombra di Peter Pan

26 giugno: giornata internazionale per le vittime di tortura

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

A proposito di blog