Desiderio perduto



Ti ho amato, quando questo era tutta la mia vita e tutto quello che conteneva la mia speranza, la mia convinzione, la mia ribellione e la mia storia.
Ti ho amato come se fosse questa la mia vittoria, come se tu fossi la mia vittoria.
Ti ho amato come fratello, figlio, padre, compagno ed amico:
ti ho amato recriminando ed odiandoti per la tua insensibilità, il tuo egoismo, la tua troppa voglia di possedermi, sopraffarmi, controllarmi, sfinirmi e confondermi.
Ti ho amato per la tua debolezza e ti ho protetto per la mia debolezza.
Ti ho amato troppo per me e per te troppo poco.
Ti ho amato senza sapere perché: ti ho amato e basta.
Ti ho amato quando eri solo e quando eri indifferente.
 Ti ho amato senza sapere se ne valesse la pena.
Ti ho amato come un piccolo tesoro nascosto.
Ti ho amato …. una volta, è passato del tempo!

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

Il bambino epilettico a scuola