Gnocchi alla sorrentina (la ricetta della domenica!)

21/07/2013


Cari amici e smarriti naviganti domenicali: vi siete imbattuti nel posto giusto, visto che è quasi ora di pranzo .... Sto per suggerirvi infatti una delle mie preziose ricette.
Le cose stanno così: se non avete voglia di fare niente comprate gli gnocchi prima di tutto, invece nella meno probabile eventualità che siate animati da un dinamico spirito creativo appena spolverizzato con una grattatina di masochismo cenerentolesco, allora cominciate subito a bollire le patate, che è già tardi!
Quando le patate sono lessate, pelatele e schiacciatele con l'apposito utensile (lo schiacciapatate, avete presente?) e quindi impastatele con la farina. Quanta farina? Q. b. (= quanto basta, cioè! Dite la verità erano anni che vi stavate interrogando sul significato della misteriosa cifra q.b., non negate ... fa nulla!).

Attenzione la quantità di farina che l'impasto riesce ad assorbire dipende da quanta acqua contengono le patate: nella scelta delle patate perciò, preferite quelle a pasta gialla. Naturalmente non dovrete aggiungere acqua all'impasto, ma invece ci va un pizzico di sale.
Dovete ottenere un impasto compatto e soffice: se ci siete riusciti, ora prendete pezzi di impasto ed ottenetene cordoncini, arrotolandoli su di un ripiano infarinato, tagliate i cordoncini a pezzetti e quindi schiacciate ciascun pezzetto sui denti di  una forchetta dall'alto in basso, in modo da ottenere un incavo. Disponete gli gnocchi, man mano che son pronti su di una tavola di legno infarinata e lasciateli lì.
Preparate il sugo di pomodoro: potete usare una semplice passata fresca ed olio extravergine di oliva, fate bollire e cuocete a fiamma medio bassa per una quindicina di minuti.
Prendete una bella mozzarella di bufala freschissima ed un pò di basilico.
Cuocete gli gnocchi, nel solito pentolone di acqua salata bollente: hanno una cottura molto breve, sono pronti appena vengono a galla. Colate e condite col sugo: suddividete  in terrine monoporzione da forno in terracotta, cospargete con la mozzarella a pezzetti ed infornate nel forno già caldo, finché la mozzarella sia fusa. Sfornate e decorate i piatti con qualche foglia di basilico fresco. Servite caldo: la mozzarella deve filare!
Buon appetito e buona domenica!

Commenti

  1. Buonissimi gli gnocchi, complimenti! Sai che oggi a pranzo li ho preparati anch'io così solo che invece di cuocerli nell'acqua li ho messi direttamente nella teglia , conditi come te e messi in forno, ottimi!!

    RispondiElimina
  2. Si credo tu abbia fatto bene: in effetti la cottura necessaria è brevissima! :-) proverò anch'io senza bollirli ...

    RispondiElimina

Posta un commento

Allora? Che ne pensi?

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Torre Del Greco: le strade discariche di rifiuti

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

La giornata FAI d'autunno: cosa c'è da vedere a Napoli

Abbracciami (poesia)