L'estate fa i conti in tasca agli italiani

06/07/2013


Siamo  al primo week end di luglio: si sono aperti i saldi in tutte le regioni italiane e si fa la conta dei vacanzieri di questo mese. Viene calcolato che abitualmente un terzo degli italiani preferisce le vacanze di luglio, in genere per approfittare dei periodi di minore affollamento e dei prezzi più bassi,  in effetti sembra che il rapporto tra i vacanzieri di luglio e quelli di agosto quest'anno vada ancora un poco di più a favore dei primi,  nel senso che agosto resterà il mese più affollato,  il rapporto però non sarà di uno a due (1/3 a 2/3) ma di tre a quattro (3/7 a 4/7) e tuttavia la Coldiretti informa che in luglio partiranno circa due milioni di vacanzieri in meno rispetto allo scorso anno (complice la crisi). Insomma nel complesso le partenze per le vacanze sono diminuite parecchio: c'è di buono che non vi saranno giornate di traffico da "bollino nero", almeno così promette la Viabilità Italia dal ministero degli interni, con l'unica eccezione del 3 agosto, che sembra comunque destinato ad essere una giornata da evitare.
Il risparmio sulle vacanze verrà realizzato anche scegliendo mete più vicine, accorciando i tempi di soggiorno e tagliando su varie spese del tempo libero.
Il maggior numero di persone in città non sembra sia destinato ad incidere positivamente sull'andamento dei saldi di fine stagione: è prevista infatti una spesa inferiore a 100 euro a testa, in calo rispetto ai 103 del 2012 e dei 114 del 2011 secondo i dati trasmessi dalla Confcommercio.
Insomma la crisi economica continua a sortire  i suoi effetti negativi, che questa volta interesseranno le aziende turistiche ed i commercianti, specie di articoli di abbigliamento e calzature.



OkNotizie

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

La teoria dell'idiozia maschile: evidenze scientifiche

Il bambino epilettico a scuola