Il fiore diverso (poesia)

Esistono fiori di superba bellezza, alti sui loro fusti, grandi, ricchi di colore e profumi, emozionanti.
Esistono distese di prati verdi, soffici e compatti per adagiarvisi a guardare le forme dei nembi che trasmutano sulla volta celeste, come la tavolozza di un artista distratto, che pasticcia i colori in forme bizzarre. E poi c'è la piccola macchia, il colore inatteso, il profumo che senti solo se ci passi molto vicino, quello che ti sorprende, perché non lo avresti notato: è accaduto solo per caso.

IL FIORE DIVERSO

Germoglia sulla radice abbarbicata al suolo,
pensiero abortito
d'aleggiare di venti
su riverberi di cristallo dorato.
E sogna  il suo volo
e disperdere all'aria i  semi,
pollini gialli marciti di terra.
Solo un fiore dell'erba,
una macchia del prato,
difforme dal verde trifoglio.
Un pensiero qualunque,
un colore affacciato all'audacia
di ogni sconosciuto diverso .

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

Il bambino epilettico a scuola