Premio Liebster blog award

Accetto con piacere la nomination dal blog amico Pensiero Naturale per il Liebster Award: trovo sia un'idea simpatica per promuovere i contenuti dei propri blog, per conoscersi meglio e per stimolare  anche un pò di spirito solidale tra blogger.
Curare un blog al femminile è un pò come organizzare un salotto di buona  conversazione, dove di tanto in tanto si tengono  piccole conferenze, si ospitano eventi culturali e si ascolta qualche relatore.

Chi commenta i post in questo blog è per me qualcuno molto speciale analogamente ad un ospite entrato nella mia casa:  dalle mie parti l'ospite è sacro (perfino quando ne capitano, purtroppo, di poco cortesi).


Le regole del gioco:
- ringraziare il blogger che ti ha nominato
- rispondere a 10 domande
- nominare altri 10 blog con meno di 200 fallowers
- proporre 10 domande a cui i nominati dovranno rispondere.
- comunicare la nomina ai blog prescelti

Accetto il dono quindi,  ringrazio per il gentile  attestato di stima che mi viene offerto e... rispondo alle dieci domande regolamentari:

1) Se ti proponessero un posto di lavoro ottimamente retribuito, ma questo comportasse il doversi trasferire in una città dove esiste una centrale nucleare attiva, lo accetteresti?
Mio Dio: che domanda è mai questa?? Comunque non rischierei la mia salute per denaro, ma potrei farlo per una motivazione diversa: metti partecipare ad una ricerca che promette benefici per la salute di molte altre persone .... 
Devo rilevare che la domanda è capziosa: mi dà per scontato che la salute sia danneggiata in prossimità di una centrale nucleare (il che probabilmente è anche vero, malgrado le rassicurazioni di tutti ... e va bene)
2) Hai mai provato a coltivare in giardino o in vaso qualche pianta stile orto metropolitano? 
Eh no, non ho il pollice verde: le uniche piante che riesco a tenere sono le piante grasse, che non necessitano di una cura particolarmente attenta ...
3) Cosa pensi del quartiere dove vivi e cosa vorresti cambiare?
Mah, ci sono brave persone, ma non soltanto. Vorrei una maggiore tolleranza, più amore per gli animali ed in generale una mentalità un tantino più aperta.
4) Perché hai deciso di dare vita ad un blog e quali sono le tue aspirazioni?
Allora: scrivere mi piace, ma sono troppo pigra per darmi alla narrativa, né sempre mi sento ispirata a produrre versi ... Un post è la cosa meno impegnativa  in effetti :-) ma poi il blog potrebbe diventare anche altro, perché no?
5) Se vedessi qualcuno gettare i rifiuti per strada o se i rifiuti fossero gettati di fronte a casa tua la tua reazione sarebbe la stessa? 
La mia reazione sarebbe negativa e di riprovazione in tutti i casi: ovviamente di fronte casa mia la cosa mi susciterebbe maggiore rabbia ...
6) Secondo te perché nonostante gli straordinari progressi dell'essere umano, ancora oggi le auto elettriche non sono all'altezza delle auto a benzina?
Ecco un'altra domanda capziosa: il problema è troppo tecnico perché io sia in grado di fornire una risposta seriamente motivata, ma a lume di naso potrei essere portata a correre col pensiero agli interessi economici delle compagnie petrolifere (era questo il messaggio subliminare?)
7) Internet libero e aperto a tutti: perché si e perché no? 
La libertà delle persone trova il suo limite nel rispetto della libertà e dell'area di diritto altrui. Per me valgono le regole della vita: gli abusi, le violenze ed i comportamenti scorretti vanno perseguiti ed i minori vanno tutelati. Mi pare che vi siano leggi precise: per il resto W la libertà.
8) La televisione ha ancora un ruolo importante nella società oppure internet l'ha relegata in secondo piano? 
Che ci piaccia o no la televisione a volte è più divertente e più colta della rete, ma è assai meno interattiva e, come  si sa: libertà è partecipazione ...
9) La cultura è un valore sociale ed anche un valore economico per tutta l'Italia: cosa faresti per valorizzare il nostro patrimonio culturale?
Due parole: investimenti e competenza.
10) Buttiamola in politica: Beppe Grillo il gladiatore o Renzi il rottamatore?
Buttiamola in lirica: "questo o quello per me pari sono". No, non esattamente: era una battuta, ma ... nessuno dei due gode della mia ammirazione ...

I dieci blog che intendo nominare a mia volta per il Liebster blog award sono:
Marketing culturale
Lifarnur
Riflessioni
Il Trafiletto
100cosecosì
Etnicomix
Secondascelta
Icortimartesi
Libramente
Crearsilasfiga



Le dieci domande a cui chiedo di rispondere a quelli tra i blogger nominati che accetteranno il premio:
1 - cosa ti fa arrabbiare veramente?
2 - la cosa più bella che ti è capitata negli ultimi cinque anni della tua vita?
3 - perché curi un blog?
4 - cos'è un amico?
5 - la tua ambizione inconfessabile?
6 - una cosa  importante che qualcuno ha fatto per te?
7 - una meta alla quale hai rinunciato?
8 - a cosa non sai resistere?
9 - una cosa in cui vorresti migliorarti?
10 - la qualità che apprezzi di più in una persona?

Ecco, ringrazio in anticipo i blogger che accetteranno il premio con annesso interrogatorio .... in fondo è divertente!! :-D

Commenti

  1. Ciao Clara,
    ti ringrazio immensamente per aver pensato anche a me ma come ti ho appena risposto su Riflessioni immaginavo quali fossero le regole avendo già partecipato ad iniziative simili su Libero e le diatribe che ne nacquero...stile bimbi dell'asilo per cui già allora iniziammo a rifiutarli cortesemente.
    Quando posso, passo volentieri a leggerti in quanto hai la capacità di coinvolgere il lettore mentre Io sono blogger nato per caso a cui piace mettere mano anche al codice come ho fatto in questi giorni anche se mi ero ripromesso di non farlo con il nuovo blog... e continuo a pensare che il miglior premio sia la partecipazione augurandomi di continuare ad avere i giusti stimoli per continuare le battaglie che avevo temporaneamente lasciato perdere. :-)

    RispondiElimina
  2. Grazie Mauri ... vedi è almeno il quarto o quinto invito del genere che ricevo e di solito mi riusciva difficile anche capire di che si trattava ... finalmente ci sono arrivata ed oggi ho accettato per una forma di cortesia e perché mi è sembrato divertente rispondere alle domande. L'intervista credo sia la parte più intrigante!
    Non capisco che diatribe potrebbero nascere, poi ... ma se tu ne hai esperienza, avrai i tuoi buoni motivi per declinare l'invito, stai tranquillo ... :-) grazie della tua risposta! Mi incuriosisce conoscere le tue battaglie!
    A presto.
    Ciao.

    RispondiElimina

Posta un commento

Allora? Che ne pensi?

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

Il bambino epilettico a scuola