Carceri: "l'onore dell'Italia"



Napolitano in visita al carcere di San Vittore (la prima volta di un presidente della Repubblica in un penitenziario) dichiara che sul problema carceri è in gioco "l'onore dell'Italia".
Al momento le carceri sono il disonore dell'Italia per il grave sovraffollamento e le condizioni detentive che non solo vengono meno agli standard dettati dall'Europa (motivo per il quale, vogliamo ricordarlo, l'Italia è stata già multata) ma vengono meno ai principi della nostra costituzione (art.27) alla finalità rieducativa della detenzione ed ai più elementari principi di umanità.

Quale è il significato di questa visita e di queste dichiarazioni del presidente?

Napolitano vuole lasciare un messaggio a chi gli succederà ed alle forze politiche: il messaggio indica la priorità del problema carcerario  tra gli obiettivi programmatici del futuro presidente e del futuro governo.
Al tempo stesso il nostro presidente, come riferito dal radicale Cappato, con cui si è intrattenuto,  ha detto: "Non mi ricordate le mie delusioni di presidente ....".

Ecco: in queste ultime fasi della legislatura infatti la voce del presidente è rimasta inascoltata  dalle forze parlamentari e di governo su alcuni temi cruciali, è difficile perciò immaginare che possa, invece, essere recepita quando il suo mandato presidenziale sarà concluso ...
La campagna elettorale procede a colpi di slogan pubblicitari rispetto ai quali gli spot di mastro lindo sembrano cosa assai più seria!
Parlare di carceri, giovani, disoccupazione, scuole ... a quando?

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

L’ombra di Peter Pan

Il cielo stellato (poesia)