Papa Benedetto XVI: penultimo atto.





Una marea di fedeli, forse 100.000 in piazza San Pietro oggi per il penultimo angelus del papa: la prima domenica di quaresima con il vangelo delle tentazioni di Gesù nel deserto.
E il papa spiega:

"Il tentatore è subdolo: non spinge direttamente verso il male, ma verso un falso bene"

Il falso bene ovvero potere, interessi personali , beni materiali ... Nelle parole del pontefice la scelta è nel decidere se seguire l'io oppure Dio, che rappresenta "il vero bene".
La piazza era gremita, il papa è stato spesso interrotto da lunghi applausi: tra la folla il sindaco ed il consiglio comunale della città di Roma.
Quello di oggi non è stato solo un saluto, non solo l'espressione da parte del mondo cattolico di un completo sostegno al papa ed alle sue scelte, ma forse e soprattutto una grande manifestazione d'affetto per un papa di cui si è detto "di transizione", di cui si è detto "conservatore", ma che comunque rimane per ogni credente il grande padre della chiesa e come tale  la persona che può essere oggetto delle più aspre critiche, ma al tempo stesso proprio quella  persona che nessuno vorrebbe mai perdere.

"Non strumentalizzare Dio per i propri fini dando più importanza al successo ed ai beni materiali"

Forse il suo ultimo messaggio.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco, criticità rifiuti: la risposta dell'Amministrazione

Torre Del Greco, il parcheggio al porto: la protesta viaggia sui social

Torre Del Greco: dove si svolgerà la manifestazione commemorativa del 4 Novembre

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

L'Italia non è un paese per giovani: lavorano solo i vecchi